LA LIBRERIA AMORE E PSICHE AD UN PASSO DALLO SFRATTO

     Migliaia di firme per salvare la Libreria Amore&Psiche (piazza della Minerva, Roma), a un passo dallo sfratto definitivo. La Libreria, nata il 12 aprile 1992 su ideazione progettuale dello psichiatra Massimo Fagioli, al quale si deve l’esclusiva immagine architettonica d’autore che le è valsa il riconoscimento di “Negozio Storico”, dovrebbe lasciare il posto a un Centro benessere di un albergo adiacente.
Un appello a salvare la libreria dalla chiusura definitiva, lanciato dai responsabili della struttura attraverso la Rete (www.associazioneamorepsiche.org) ha già avuto numerose adesioni – sono oltre duemila le firme raccolte fino a oggi – anche da parte di personalità della cultura e della politica, tra le quali Michele Ciliberto, Giorgio Ruffolo, Guido Crainz, Lucio Villari, Chiara Ingrao, Franco Rizzi, Amalia Signorelli, Gianrico Carofiglio, Alberto Roncaglia, Claudio Pavone, Ernesto Longobardi, Adriano Petta, Corrado Augias, Giacomo Marramao.
La Libreria Amore&Psiche negli ultimi venti anni ha proseguito un’attività testimoniata in quei locali fin dal 1927 sui quali ora pende un’ingiunzione del giudice civile alla quale è stata fatta opposizione.
Punto di riferimento importante per il quartiere e per le migliaia di cittadini che partecipano agli eventi (oltre trecento, dal 1992), la Libreria Amore&Psiche annovera, tra gli ospiti d’eccezione, personalità come Giulio Einaudi, Stefano Rodotà, Joyce Lussu, Mario Dondero, Andrea Camilleri, Marco Bellocchio, Enrico Pierannunzi, Vincenzo Cerami, Corrado Augias, Franco Purini, Fausto Bertinotti, Giacomo Marramao, Carlo Augusto Viano, Oliviero Diliberto, Italo Insolera, Andrea Boraschi, Luigi Manconi, Giuliano Pisapia, Alessandro Roncaglia, Ritanna Armeni, Emma Bonino, Carlo Flamigni, Elena Doni e tantissimi altri.

   “Ci rivolgiamo ai nostri lettori, amici, scrittori, istituzioni  affinché si interrompa il progressivo degrado nel cuore della nostra città, provocato dalla chiusura di esercizi commerciali con una lunga e seria tradizione che fanno ormai parte della sua storia, sostituiti dall’apertura di nuove attività che ne stravolgono irrimediabilmente il tessuto urbano, sociale ed umano”.

FIRMA E FAI FIRMARE
www.associazioneamorepsiche.org