RASSEGNA DI POESIA MIGRANTE

poesiamigrante

venerdì 7 giugno ore 19.00

Olga OlinaEdith Dzieduszycka, Emma Marconcini (voce)
A cura di Roberto Piperno e Alessandra Mattei

Spazio Teatro, Sala Nagasawa

Le due poetesse, insieme a Emma Marconcini che leggerà i loro versi, sono le protagoniste del terzo incontro della RASSEGNA DI POESIA MIGRANTE a cura di Roberto Chimenti, Alessandra Mattei e Roberto Piperno, nell’ambito del Festival Internazionale d‟Arte PER APPIAM ’13 dal titolo “Tu sei il mio volto”. Nello Spazio Teatro della Sala Nagasawa, Roberto Piperno presenta Olga Olina mentre Alessandra Mattei introduce Edith Dzieduszycka. L‟evento è arricchito dalla pubblicazione dell‟antologia “Tu sei il mio volto” (Ensemble edizioni), che raccoglie i versi delle sei poetesse della Rassegna di Poesia Migrante e che è curata da Chimenti, Mattei e Piperno.

Olga Olina è nata nel 1958 in Ucraina. Dal 1999 risiede a Roma. Si interessa di Poesia ed arti varie, specie figurative. Ha partecipato anumerose letture poetiche. Tra le più recenti ricordiamo: il Leopardi‟s day 2011; Poeti dell‟Italia Unita 2011; letture per Pasolin, 2011; i Poeti dell‟Isola Tiberina 2012; oltre che alle maratone poetiche per la giornata della Memoria dal 2010 al 2013; al Festival Internazionale di Poesia Parola nel Mondo, 2012; e alla lettura per la Giornata Mondale della Poesia 2013. Ha pubblicato “Ti dono la Parola”, 2008, Centro Russia Ecumenica (II ed. con traduzione di P. Pedicone 2012). E‟ presente nell‟antologia “I poeti contemporanei”, ed. Pagine, 2012. Sempre per le ed. Pagine (2010 – 2012), ha presenziato a varie puntate della trasmissione televisiva “Voce Romana”. Ha vinto concorsi di Poesia ed arti visive, tra cui il Premio “IL TELESCOPIO 2012”; e il Concorso & Concorsi “Arredatore d‟interni” a Roma, 2007-2008. Nel 2011 ha preso parte alla mostra NEXT ARTE, e conseguito il primo premio Internazionale Pittura e Fotografia “Patrizi e Plebei”, 2010.

Edith Dzieduszycka nasce a Strasburgo, dove lavora al Consiglio d‟Europa. Dal 1968 vive in Italia. Nel „90 riprende l‟attività di collage cui affianca la fotografia creando foto-collage. Espone in numerose personali partecipando a premi e collettive. Da un punto di vista Letterario e poetico, ricordiamo i prestigiosi Premi poetici: Premio dei Poeti dell‟Est 1966, per la raccolta “Ombres”; più recentemente: Premio della Fondazione “La Gattoparda”, Sciacca 2004; Premio del Presidente al concorso delle Cinque Terre; Sesto Premio al premio Val di Magra; Secondo Premio al Premio Val di Vara. Nel 2005 il Premio della Giuria al Premio Il Golfo; segnalazione d‟onore al Premio Firenze. Premio Autore, Torino e Premio Ibiskos Editrice, 2007; Premio europeo Via Francigena 2008; e segnalazione al Premio Città di Marineo 2009. Oltre alle partecipazioni antologiche, evidenziamo le pubblicazioni :“La Sicilia negli occhi”, Ed. Riuniti 2004 (testi di G. Mughini, A. Ducci e propri) traduzione in francese e inglese che le vale il Premio Intern. Telamone-Agrigento 2005; “Diario di un Addio” (Passigli e. 2007), con introduzione di V. Sermonti; “L‟oltre andare” (Ed. Manni, 2008); “Nella notte un treno” (Ed. Il Salice di Locarno, 2009); “Desprofondis” (La città e le stelle 2013). Ha pubblicato: “Nodi sul filo” (Ed. Manni 2011) e “Lo specchio” (Ed. Felici di Pisa 2012). Ha curato la pubblicazione di “Pagine sparse” (di Michele Dzieduszycky, Ibiskos E. Risolo 2007) e nel 2011 “La maison des souffrances” (Ed. du Roure).

EX CARTIERA LATINA
via Appia Antica 42 Roma www.parcoappiaantica.it tel. 06.5135316

Il parcheggio si trova dopo il civico 48. L’Appia Antica è chiusa al traffico domenica e festivi fino alle ore 18.00
Lasciare l’auto a largo Galvanigi… o venire a piedi!

Vi aspettiamo !