PER APPIAM ’17

Schermata 2017-07-06 alle 01.18.43

08 – 24 settembre 2017
EX CARTIERA LATINA via Appia antica 42, Roma

a cura di Roberta Pugno

inaugurazione venerdì 8 settembre ore 18.00

Il concerto DAL SILENZIO AL SUONO con Giorgio Panzera, 
Andrea Mancini, Matteo Montaldi, Guerino Rondolone e Toni Avenoso
è anticipato a venerdì 22 settembre ore 17.30

 

 COMUNICATO STAMPA

RASSEGNA STAMPA

 

invito-leggero



pittura

  Francesco Filincieri   Franco Onali   Stefania Panelli

Armando Pelliccioni   Roberta Pugno  

Emiliano Serafini   Laura Testa

Fulvio Masciangioli

scultura

Paolo Camiz   Maurizio Gaudenzi

Roberto Marino   Antonio Taschini

fotografia

Francesco Gentile   Stefano Giorgi

Laboratorio Arti e mestieri  Cooperativa Aletheia
Centro Diurno Arvalia  Dipartimento di Salute Mentale ASL RMD Roma


“Ci sentiamo di affermare che nell’attuale sistema dell’arte contemporanea globalizzato e omologato non c’è più traccia di ricerca sulle immagini. E’ stata completamente sfrattata. Mentre con passione e ostinazione continuiamo a perlustrare luoghi, cercando di scoprire dove la ricerca si è rifugiata, registriamo che, da molti anni ormai, nei grandi Musei (da New York a Londra, ma anche in Italia) a dominare è una figurazione iper-realistica e violenta nello spacciare per verità umana una visione schizoide e anaffettiva.
Accanto alla bizzarria, alla ricerca dello choc fine a se stesso, prolifica oggi una arte concettuale referenziale e religiosa nel celebrare il vuoto “originario” e l’assenza di qualunque dimensione psichica e di rapporto umano”
Così ci dice nel suo libro “Attacco all’arte” Simona Maggiorelli, coraggiosa giornalista che, fra l’altro, nella introduzione ci indica, noi di IPAZIA, come luogo d’arte da cui ha colto le prime  riflessioni per la stesura del suo libro, che troverete in mostra.

Ecco, con molto orgoglio, voglio dirvi che qui la ricerca invece c’è… e come! C’è lavoro, tormento, solitudine e riuscita. C’è confronto e rapporto. Qui le cose che sappiamo fare, le vogliamo fare, perché le “dobbiamo” fare.
Cercando in fondo a noi la nostra unicità, cercando l’umano a volte nascosto, a volte perduto, teniamo lontano rassegnazione e depressione che, sappiamo tutti, piombano addosso, sempre, quando non realizziamo ciò che sappiamo realizzare.
Rendere possibile l’impossibile, dicevamo l’anno scorso…

 

Roberta Pugno

 

inaugurazione

foto S. Giorgi, F. Gentile, C. Rossi 

mostra

foto S. Giorgi, F. Gentile, C. Rossi